la storia - magistero dei bruscitti

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

la storia



La Storia del Magistero

Il "Magistero dei Bruscitti di Busto Grande" è una confraternita enogastronomica costituita in Busto Arsizio nel 1975.
Gli scopi, dichiarati nello statuto, sono quelli di difendere e divulgare in città e fuori la cucina rustica e tradizionale bustocca nonchè la cultura del dialetto e delle tradizioni bustocche con convegni, iniziative editoriali e con la costante, attiva presenza nella vita della città.
La storia del Magistero, fondato da Bruno Grampa, affiancato fin dall’inizio da Ernani Ferrario, segretario per molti anni ed attuale Maestro, è ricca di momenti significativi: convivi periodici, uno per ogni stagione, di cucina bustocca, tra i quali, il più importante, quello della "Gioebia" che vede nell’ultimo giovedì di gennaio la presenza di numerosissimi convitati, tra i quali anche molti rappresentanti di altre confraternite, riuniti per festeggiare con il rito del rogo della vecchia malefica la fine dell’inverno e la speranza di una rinascita.


Tante sono le trasferte "fuori porta" per conoscere cucine tradizionali di altri luoghi, incontri con altre confraternite, gemellaggio con la Confrairie  de la "Choucruite", pubblicazioni di storia e tradizioni locali come le ormai ben note "Strenne del Magistero", serate e corsi di "scuola di cucina" locale.
Ai ristoranti, quelli meritevoli, il Magistero rilascia un certificato di "maestro di cucina in bustocco", certificato ambito e rilasciato solo dopo una approfondita valutazione.
Non ultime, varie iniziative benefiche che hanno visto il Magistero sempre attento e presente nei momenti di necessità, riferimento puntuale nelle iniziative di solidarietà.

Torna ai contenuti | Torna al menu